In ricordo di Pierantonio Cividini

Commemorazione Pierantonio Cividini

In occasione dell’avvicinarsi della celebrazione della giornata della memoria la nostra scuola ricorda il Prof. Pierantonio Cividini, nostro docente di italiano e storia dal 1951 al 1962. Nato il 29 luglio del 1919 ad Alzano Lombardo, da giovanissimo ufficiale nel 78° Reggimento fanteria “Lupi di Toscana”, si distinse per l’azione di resistenza contro il Nazifascismo con il suo rifiuto di entrar nella Repubblica sociale dopo l’8 settembre 1943. La sua opposizione a qualsiasi collaborazione con la R.S.I., ne determinò la cattura e la prigionia per 20 lunghi mesi nei Lager Nazisti della Polonia e della Germania, nel corso dei quali contrasse la tubercolosi, causa principale della sua prematura scomparsa, avvenuta nel 1962. Alla sua testimonianza di libertà di coscienza, di democrazia, di rettitudine morale, al suo gesto di altissimo valore civico è doveroso l’omaggio alla memoria e la riconoscenza e gratitudine del nostro Istituto. Si informano i docenti che in questa circostanza abbiamo anche ricevuto dal Presidente nazionale dell’ANEI (Associazione Nazionale Ex Internati nei Lager nazisti), Orlando Materassi, la richiesta di inserire nelle cerimonie della Giornata della Memoria uno spazio in ricordo del prof. Cividini. Sulla base delle adesioni ricevute sarà possibile organizzare un incontro delle classi con alcuni suoi ex alunni disponibili a ricordare il grandissimo esempio ricevuto dal coraggio della sua disobbedienza. Le classi interessate possono comunicare l’eventuale adesione all’ iniziativa in vicepresidenza. Si comunica inoltre che, in occasione del Giorno della Memoria, il Comune di Bergamo ha organizzato una serie di iniziative in alcuni luoghi della città (si allega programma), tra i quali il Passaggio Cividini. In questa particolare occasione, il nostro Liceo sarà presente con un’esibizione musicale (Trio d’archi, studenti dei prof.ri Cima, Zanetti e Pizzuto), seguita dalla lettura, da parte di due rappresentanti degli studenti in CDI, di due brevi passaggi letterari. Infine comunico che a breve, previo passaggio in CDI, verrà intitolata al prof. Cividini un’aula speciale (probabilmente il Lab. Multimediale), anche in considerazione del fatto, di cui si è venuti a conoscenza soltanto in questi giorni, che già nel 1988 gli venne intitolata un’aula, probabilmente quella che poi divenne l’Aula Parcu. Sulle ragioni di questo avvicendamento non ci è dato di sapere, è un fatto però che la titolazione a Cividini ci fu e questo basta a restituirgli quanto all’epoca deciso nell’allora Istituto Magistrale Secco Suardo.

Si ringrazia anticipatamente per l’attenzione che verrà riservata alla figura del professor Cividini e al conseguente omaggio in sua memoria. Il Dirigente Scolastico Luciano Mastrorocco

In ricordo di Pierantonio Cividini

 

In allegato è possibile leggere il pieghevole del Comune con tutte le iniziative programmate, tra le quali la commemorazione di Pierantonio Cividini, in Passaggio Cividini (centro città), alla presenza delle autorità cittadine e della famiglia Cividini e di una rappresentanza del nostro Liceo.

Due nostri alunni hanno letto 3 brani:

  • Primo Levi, Se questo è un uomo, Einaudi, Torino 1989 ( nel passo scelto l’autore racconta la notte prima della partenza che, dal campo di Fossoli, lo condurrà ad Auschwitz)

 

  • Giovannino Guareschi, Diario clandestino, Rizzoli, Milano 1949) (nel passo scelto l’autore riflette sull’impossibilità, sua e di altri, di venir  meno al proprio essere uomini piegandosi al terzo Reicht)

 

  • Orazio Leonardi, Sandbostel 1943,  anch’io ho detto no, Quaderni della ,memoria, Circolo culturale ANPI di Bolzano (nel passo scelto l’autore racconta del suo rifiuto di accettare di aderire alla Repubblica Sociale Italiana in cambio della libertà)

 

Il trio d’archi composto dai docenti del Liceo Musicale

Prof.ssa Anna Cima,docente della classe di  violino

Prof. Cesare Zanetti,docente della classe di violino

Prof. Aurelio Pizzuto docente della classe di violoncello

ha suonato il seguente brano:

  • Sarabanda, dalla II Suite in Re minore HWV per clavicembalo di G.Ph.Haendel, nella trascrizione per due violini e violoncello di Paul Klengel.

 

In Sala Elisir,presso la sede centrale del Liceo Paolina  Secco Suardo in via Angelo May  alcune classi hanno approfondito la storia di Sciesopoli, la casa dei bambini di Selvino (https://www.sciesopoli.com ), con l’aiuto della Prof.ssa Gabriella Cremaschi e dell’archivista Bernardino Pasinelli .

Giorno della Memoria_2020-iniziative organizzate dal Comune di Bergamo