FESTA DELLA MUSICA. IL CONCERTO SARA’ TRASMESSO IN STREAMN SUL CANALE YouTube.

Festa della musica 2021

 

 

 

Clicca sul logo YouTube per seguire il concerto in streaming

ORE 17,00

All’interno del quadro progettuale della SETTIMANA NAZIONALE DELLA MUSICA A SCUOLA,
che quest’anno si svolge dal 24 al 29 maggio, il nostro Istituto ha elaborato un evento speciale,
in collaborazione con la SMIM dell’IC di Curno, prima scuola a indirizzo musicale nata nella
nostra Provincia, e con l’Istituto di Alta Formazione Musicale G. Donizetti.

Continue reading “FESTA DELLA MUSICA. IL CONCERTO SARA’ TRASMESSO IN STREAMN SUL CANALE YouTube.”

In ricordo di Pierantonio Cividini

Commemorazione Pierantonio Cividini

In occasione dell’avvicinarsi della celebrazione della giornata della memoria la nostra scuola ricorda il Prof. Pierantonio Cividini, nostro docente di italiano e storia dal 1951 al 1962. Nato il 29 luglio del 1919 ad Alzano Lombardo, da giovanissimo ufficiale nel 78° Reggimento fanteria “Lupi di Toscana”, si distinse per l’azione di resistenza contro il Nazifascismo con il suo rifiuto di entrar nella Repubblica sociale dopo l’8 settembre 1943. La sua opposizione a qualsiasi collaborazione con la R.S.I., ne determinò la cattura e la prigionia per 20 lunghi mesi nei Lager Nazisti della Polonia e della Germania, nel corso dei quali contrasse la tubercolosi, causa principale della sua prematura scomparsa, avvenuta nel 1962. Alla sua testimonianza di libertà di coscienza, di democrazia, di rettitudine morale, al suo gesto di altissimo valore civico è doveroso l’omaggio alla memoria e la riconoscenza e gratitudine del nostro Istituto. Continue reading “In ricordo di Pierantonio Cividini”

THE TIMES THEY ARE A-CHANGIN’ CAPIRE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO 13/12/2019 – 25/01/2020

Conferenza

L’idea di progettare, programmare e organizzare una Conferenza sul tema del cambiamento climatico,
nasce dall’intenzione/bisogno di dare una risposta articolata, ma chiara e lineare, alle tante domande che i
nostri giovani studenti si pongono sul tema dell’ “emergenza ambientale”.
Il sistema scuola è impegnato da decenni sul tema, ma innegabilmente la grande spinta impressa
all’urgenza di trovare soluzioni praticabili, hic et nunc,, con tutta una serie di iniziative portate avanti, negli
ultimi mesi, da un movimento giovanile su scala planetaria, pone a tutti noi il dovere di trovare nuove
forme e modalità per fornire a tutti questi giovani risposte sempre più precise e aggiornate in termini di
informazioni, conoscenze e tutto ciò che ci proviene dall’ultima frontiera della ricerca scientifica.
Siamo però consapevoli che, collateralmente, c’è anche bisogno di mettere questi giovani cittadini in una
condizione di prossimità fisica con la classe dirigente, al fine di capire quali impegni, quali azioni, quali
strategie si intende adottare e cosa si sta facendo a livello di amministrazione locale.
Per questa ragione abbiamo pensato a dividere la conferenza in due momenti distinti.
Il primo, programmato in data 13 Dicembre e intitolata “La scienza indaga” vedrà la presenza di
professionalità e competenze tecnico-scientifiche e perseguirà lo scopo di fornire informazione, quindi con
carattere scientifico-divulgativo. E’ prevista la presenza di scienziati e ricercatori che operano nel mondo
accademico, di tecnici-ricercatori di Arpa Lombardia, di rappresentanti Legambiente e di due medici.
La seconda Conferenza, il 25 Gennaio, avrà l’obbiettivo di generare pensiero in relazione alle scelte e
decisioni della Politica sul tema. E’ prevista la presenza del Senatore Antonio Misiani, Vice-Ministro
dell’Economia, di Amministratori locali (Assessori all’Ambiente di Comune, Provincia e Regione), di un
professore dell’Università di Bologna (economia delle risorse e dello sviluppo sostenibile) e di Confindustria
Bergamo.
Gli obiettivi che intendiamo perseguire con questa iniziativa sono:
• aiutare gli alunni ad individuare le cause del problema climatico dal punto di vista scientifico e a
mettere a fuoco le conseguenti azioni proposte dal mondo della politica, promuovendo
competenze trasversali, quali:
o la problematizzazione
o l’interconnessione di saperi
o la rielaborazione personale
o la comunicazione
o e, non ultima, la capacità di vivere i temi e i problemi del proprio tempo con consapevolezza,

cognizione di causa e responsabilità. Viene quindi sollecitata la partecipazione, prima pre-
condizione dell’imparare il valore della convivenza e della condivisione con senso civico dei

principali valori fondanti della nostra civiltà, a cominciare da quelli riferibili alla cittadinanza,
appunto, e alla legalità.

LOCANDINA

PROGRAMMA

COMUNICATO STAMPA

La forza delle parole – Le parole della forza

La forza delle paroleLa giornata propone una riflessione sul ruolo che alcuni termini, spesso neoformazioni di ambito giuridico o scientifico, assumono nella lingua quotidiana. Parole come ‘esodato, diniegato’ sono nate come risultato dell’applicazione di alcune norme e sono quindi entrate nell’uso negli ultimi anni senza che ci fosse la reale percezione del loro valore sociale. La riflessione dunque mette a fuoco il rapporto tra parole, nate in contesti specialistici, e la loro forza nella lingua e nella società.

La giornata intende sollecitare una riflessione sul tema dell’uso delle parole tra esponenti di diversi ambiti scientifici e culturali che hanno anche ruoli importanti nella divulgazione, giornalistica e non solo. I destinatari sono giornalisti, insegnanti, studenti di scuole superiori e universitari, cittadini comuni che saranno invitati a collaborare al dibattito. Grazie alla collaborazione dell’Ufficio Scolastico Territoriale è prevista una presenza cospicua di insegnanti e studenti. L’obiettivo è sensibilizzare tutti quanti all’importanza di un uso etico e responsabile delle parole.

Relatori: Sabino Cassese, Giulio Dellavite, Ivano Dionigi, Giulio Gambino, Enrico Giannetto, Alberto Mittone, Piera Molinelli, Remo Morzenti Pellegrini, Marco Pacati, Stefano Paleari, Fiorenzo Toso.

La giornata è aperta al pubblico, a partecipazione gratuita.

Le parole della forza_locandina

LICEO MUSICALE: AVVISO PER LE LEZIONI DI STRUMENTO

Inizio Lezioni Liceo MusicaleGiovedì 12 settembre 2019,  primo giorno di scuola, nel corso delle ore di lezione del mattino i docenti di Esecuzione e Interpretazione (Strumento i  e II) si recheranno  nelle classi per chiamare i rispettivi studenti, indicando in quale aula i medesimi sono convocati tra le ore 12 (classi prime) e le 13, fino alle 14.30, Pertanto gli studenti concluderanno le lezioni del primo giorno di scuola indicativamente tra le 13.30 e le 14.30. Nell’incontro con i docenti concorderanno l’orario provvisorio di Strumento, che dovranno scrivere sul diario e far firmare alla famiglia. 
Le lezioni di Strumento cominceranno VENERDI’ 13 settembre, con orario PROVVISORIO. 
N. B. Alcune cattedre di strumento sono in via di assegnazione, pertanto alcuni studenti non hanno ancora assegnato il proprio docente di Strumento fino a suo arrivo, che dovrebbe essere imminente.